Mobilità sostenibile

SASA dispone attualmente di 300 autobus, tra cui autobus a gasolio e ibridi, oltre a 5 autobus elettrici a batteria (e-bus) e 12 autobus a idrogeno. Entro il 2022 è prevista la messa in servizio di altri 8 e-bus. Ma non è tutto. SASA si è posta degli obiettivi ambiziosi: entro il 2030, l'intera flotta deve essere modernizzata e una grande parte sarà convertita in autobus a zero emissioni. SASA diventerà così leader del trasporto pubblico sostenibile in Alto Adige.

In linea con l’idrogeno dal 2013

In linea con il progetto UE "Clean Hydrogen in European Cities" CHIC, dalla fine del 2013 nel servizio di linea SASA circolano cinque autobus a idrogeno CITARO Fuell-CELL. Nell’ambito di questo progetto UE sono stati testati 56 autobus a idrogeno a Oslo, Londra, Argovia, Milano e Bolzano.

In qualità di partner infrastrutturale locale, l'IIT - Istituto per le tecnologie innovative di Bolzano ha sostenuto il progetto e dal 2013 fornisce idrogeno di produzione regionale ed ecologica per il funzionamento degli autobus senza emissioni a Bolzano.

Dati tecnici CITARO Fuel-CELL
quantità di idrogeno: 35 kg con 350 bar
autonomia: fino a 250 km
consumo: 9-12 kg / 100 km
potenza massima alle ruote motrici: 2 x 120 kW
coppia massima alle ruote motrici: 2 x 10.500 Nm
Km percorsi: > 300.000 /bus (dato aggiornato a dicembre 2020)

Così funziona l’autobus a cella a combustibile

Nella cella a combustibile l’idrogeno reagisce con l’ossigeno dell’aria e produce corrente elettrica e vapore acqueo. La corrente alimenta i motori elettrici integrati nei mozzi ruota e tutti gli aggregati ausiliari. La corrente in eccesso viene immagazzinata nella batteria e prelevata durante l’accelerazione. Frenando, i motori fungono da generatori e producono corrente elettrica che viene immagazzinata nella batteria, permettendo così di ridurre il consumo di idrogeno.

12 nuovi autobus a idrogeno – Solaris Urbino 12 hydrogen

Nel 2021 la flotta di autobus SASA è stata implementata da altri 12 autobus a idrogeno. L'acquisto degli autobus è avvenuta all’interno del progetto UE JIVE. Basandosi sull'esperienza acquisita dal progetto CHIC, JIVE (Joint Initiative for Hydrogen Vehicles across Europe) è il primo progetto di commercializzazione di autobus a celle a combustibile in Europa. 142 autobus FC saranno distribuiti in nove città europee con l'obiettivo di sostituire gli autobus tradizionali a combustibile fossile con autobus a zero emissioni. Flotte di 10-30 autobus saranno distribuite nelle città di Dundee, Birmingham, Londra, Bolzano, Slagelse, Riga, Wuppertal, Colonia e Rhein-Main.

 

Al momento gli autobus circolano solo a Bolzano; si prevede di installare un distributore di idrogeno anche a Merano tramite il progetto UE LIFEalps. Questo permetterà di utilizzare in futuro gli autobus a idrogeno senza emissioni anche nel trasporto pubblico locale. L'idrogeno sarà fornito dall'IIT come partner associato del progetto.