Norme di viaggio

Le condizioni d’utilizzo del trasporto pubblico locale sono state definite con la delibera della Giunta provinciale del 5 luglio 2016, n. 760. All’articolo 20 sono definiti i diritti e i doveri dei passeggeri. Ecco di seguito i dettagli.

Il passeggero ha diritto al trasporto nel momento in cui sale sul mezzo di trasporto pubblico ed è in possesso di un valido titolo di viaggio.

Il passeggero aspetta nell’area di fermata e segnala l’intenzione di salire a bordo con un cenno della mano all’avvicinarsi dell’autobus.

I posti a sedere sono destinati con priorità alle persone con disabilità, alle donne in gravidanza, agli anziani e ai passeggeri con bambini. Sugli autobus, alle persone con disabilità devono essere riservati almeno tre posti a sedere in prossimità della porta di uscita e deve essere consentito loro l'accesso anche dalla porta di uscita.

Non sono ammesse al trasporto le persone che rifiutano di sottoporsi alle prescrizioni di ordine e sicurezza del servizio, che offendono la decenza, che recano disturbo agli altri viaggiatori, oppure che esercitano a bordo dei mezzi il mestiere di venditore, cantante, suonatore o simile.

Il passeggero è responsabile della conservazione del titolo di viaggio, evitando le condizioni che potrebbero rendere illeggibili i dati contenuti.

I documenti di viaggio nominativi devono essere presentati, su richiesta del conducente o del personale addetto al controllo, unitamente ad un documento valido di riconoscimento, con esclusione di coloro che non hanno ancora compiuto il 14° anno di età, per i quali è sufficiente la presentazione del documento di viaggio.

L’utilizzo gratuito si riferisce a tutti i mezzi pubblici del sistema di trasporto integrato Alto Adige e treni regionali fino a Trento:

  • bambini d’età inferiore a sei anni nonché i bambini residenti in Provincia, che hanno compiuto i sei anni d’età ma non frequentano ancora la scuola, se accompagnati da una persona maggiorenne;
  • titolari di “AltoAdige Pass free”, residenti in Provincia di Bolzano con un’invalidità civile pari ad almeno il 74%, persone non udenti o persone appartenenti ad un’altra categoria di invalidità, che viene equiparata al grado di invalidità civile del 100%, residenti in Provincia di Bolzano che per una minorazione fisica permanente sono impossibilitate ad obliterare;
  • le persone cieche ed ipovedenti, previa esibizione della tessera di riconoscimento;
  • studenti di scambi culturali o iniziative umanitarie, limitatamente alla durata della permanenza*;
  • le persone che prestano servizio volontario civile  sociale, previa esibizione della carta di riconoscimento;
  • le forze dell’ordine in servizio, anche in borghese;
  • le forze armate in servizio, purché in divisa;
  • giovani che assolvono in Alto Adige l’anno di volontariato sociale o il servizio volontario europeo, limitatamente alla durata del servizio di volontariato*.

*autorizzazione rilasciata dall’Ufficio Trasporto Persone della Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige.

I passeggeri devono attenersi alle disposizioni del personale preposto al servizio e sono responsabili dei danni cagionati ai mezzi, a terzi e alle cose.

Se non dovessero venire osservate le disposizioni sopra citate e se non dovessero esserci circostanze favorevoli alla continuazione delle corse, il controllore o il conducente del mezzo hanno la facoltà di richiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

Qualora l’utente del servizio pubblico di trasporto compia atti tali da compromettere la sicurezza e la regolarità del servizio, il controllore o il conducente del mezzo hanno la facoltà, a loro insindacabile giudizio, di ritirare il titolo di viaggio, qualora sia nominativo, e di impedire la prosecuzione del viaggio, qualora si tratti di persona maggiorenne. L’Ufficio competente stabilisce la durata del periodo di ritiro, che va da un minimo di un mese a un massimo di un anno. In tale periodo non può essere richiesto né un nuovo titolo di viaggio né un duplicato.

Il trasporto di persone su sedia a rotelle e il trasporto di bambini in carrozzina è ammesso su mezzi di trasporto che espongono apposita indicazione e compatibilmente con lo spazio disponibile. La salita e la discesa della carrozzina o della sedia a rotelle sono ammesse solo dalla/e porta/e centrale/i.
A bordo del mezzo sia la sedia a rotelle che la carrozzina devono essere posizionate esclusivamente nell’area predisposta e durante la marcia devono rimanere frenate.
Qualora lo spazio per carrozzine a bordo dell’autobus sia già occupato, per motivi di sicurezza non è ammissibile far salire un altro passeggero nelle medesime condizioni, perché deve essere garantita la salita e la discesa di tutti i passeggeri senza impedimenti o interferenza di sorta.  Bambini in carrozzina possono essere trasportati solo sotto la vigilanza dell'utente. Il trasporto è gratuito.

I passeggeri possono accedere a bordo dei mezzi portando con sé bagagli e cose di numero e di dimensioni tali da non pregiudicare la sicurezza del trasporto e la fruizione del servizio da parte degli altri utenti e compatibilmente con lo spazio disponibile. I bagagli e le cose viaggiano sotto la custodia e sorveglianza dell’utente, il quale deve adottare tutti gli accorgimenti necessari, tenuto conto della tipologia della corsa e dell’affluenza dei viaggiatori. In ogni caso è vietato occupare i sedili o intralciare le porte di accesso con le cose da trasportare. Sono comunque esclusi dal trasporto bagagli contenenti merci maleodoranti, pericolose, nocive o infiammabili.

L’utente deve adottare tutte le cautele e portare con sè attrezzature necessarie per non arrecare danno o disturbo ai viaggiatori. Sotto la responsabilità dell'utente e compatibilmente con lo spazio disponibile gli animali possono essere ammessi al trasporto. Per i cani guida per ciechi e gli animali di piccola dimensione che possono essere tenuti in braccio o trasportati in una borsa di dimensioni 70 x 30 x 50 cm il trasporto è gratuito.

Gli altri animali possono essere trasportati con uno dei seguenti titoli di viaggio:

  1. a) biglietto ordinario;     b) Mobilcard 1, 3 o 7 giorni per adulti;      c) AltoAdige Pass: la tariffa corrisponde a quella del possessore dell’AltoAdige Pass.

I cani devono essere tenuti al guinzaglio e non possono occupare i posti a sedere. Ad eccezione dei cani di piccola taglia, sono trasportati solo con museruola. I cani guida per ciechi possono essere trasportati senza museruola, salvo che l’uso della museruola venga richiesto esplicitamente da un passeggero o dal conducente.

ll trasporto di biciclette (sono inclusi anche i monocicli) viene ammesso per motivi di sicurezza solo sugli autobus dotati di bagagliera separata dai passeggeri, ed è quindi severamente vietato a bordo degli autobus urbani ed a pianale ribassato.